Seguici su
Cerca

Piano d′Azione per Energia Sostenibile

Ultima modifica 23 maggio 2022

L’Amministrazione di Dalmine ha aderito, nell’aprile 2010, all’iniziativa europea chiamata Patto dei Sindaci, che impegna le città europee a predisporre un Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile (PAES) contenente le istruzioni per ridurre di oltre il 20%, entro il 2020, le emissioni di gas serra attraverso politiche e azioni che aumentino il ricorso a fonti di energia rinnovabile, migliorino l’efficienza energetica e favoriscano il risparmio energetico.

Molteplici sono gli interventi da attuare da parte dell’Amministrazione: efficientamento energetico degli edifici pubblici (scuole, uffici, impianti sportivi); installazione di impianti di produzione di energia alternativa (fotovoltaici, solare termico); sostituzione di veicoli inquinanti con tipi a basse emissioni (metano o GPL) o meglio a emissioni zero (elettrici); realizzazione di piste ciclabili per favorire la mobilità dolce; piantumazioni.

La maggior parte degli interventi riguarda però i cittadini e le industrie con: adeguamento energetico delle abitazioni esistenti; costruzioni di nuovi edifici di alta classe energetica; installazione di impianti di produzione di energia alternativa; sostituzione delle caldaie obsolete; sostituzione di elettrodomestici con tipi di classe energetica superiore; passaggio all’uso di veicoli sempre meno inquinanti o utilizzo dei mezzi pubblici.

Il PAES del Comune di Dalmine è stato approvato con Delibera di consiglio Comunale n. 25 del 28 marzo 2012.
 
 
 
Compito del Comune è anche quello di effettuare il monitoraggio sullo stato di avanzamento delle azioni del PAES.

Il monitoraggio aggiornato al 31 dicembre 2015 si è concluso nel mese di ottobre 2017, dando i seguenti risultati:
  • le azioni già concluse erano pari al 47%, mentre tutte le altre erano state attivate;
  • la riduzione delle emissioni di CO2 rispetto alle emissioni calcolate al 2005 era complessivamente pari a 12.656 t rispetto all'obiettivo di 20.481 t;
Sulla base di tale monitoraggio si è provveduto ad aggiornare il testo originario del PAES.
 
 
Il monitoraggio aggiornato al 31 dicembre 2018 si è concluso nel mese di novembre 2020, dando i seguenti risultati:
  • le azioni già concluse erano pari al 53%, mentre tutte le altre erano state attivate;
  • la riduzione delle emissioni di CO2 rispetto alle emissioni calcolate al 2005 era complessivamente pari a 14.260 t rispetto all'obiettivo di 20.481 t.

Elenco degli argomenti presenti in questa sezione

 


In evidenza

Monitoraggio del PAES ­ ottobre 2017
Vai alla Pagina
Monitoraggio del PAES novembre 2020
Vai alla Pagina